Per vincere il campionato bisogna avere la miglior difesa?

Per vincere il campionato bisogna avere la miglior difesa? post thumbnail image

Per vincere il campionato italiano bisogna avere la miglior difesa? Guardando la classifica della stagione appena conclusa appare evidente che non sia così anche se io sono convinto dell’esatto contrario. La Juventus ha vinto ma ha mostrato evidenti limiti difensivi subendo la bellezza di 43 gol ma nonostante tutto è riuscita comunque a terminare il torneo al primo posto e a portare a casa il nono scudetto consecutivo. I meriti di questo successo però non sono tutti da attribuire alla squadra di Sarri. Sia chiaro, vincere è sempre difficile e rivincere lo è ancora di più soprattutto dopo nove anni consecutivi e con una squadra assemblata male, vecchia anagraficamente e per giunta con molti calciatori a fine ciclo.

Secondo me però ad incidere maggiormente sono stati i demeriti degli avversari mai seriamente in grado di mettere pressione alla capolista dopo i passi falsi con Milan, Sassuolo, Atalanta e Udinese. Ovviamente questo è stato un campionato “strano” con partite giocate ogni tre giorni e senza la possibilità di prepararle al meglio a livello tattico e alla lunga la qualità dei singoli, Ronaldo e Dybala su tutti, ha fatto la differenza.

I tanti, troppi gol subiti però preoccupano l’ambiente in vista della Champions League e questa riflessione avvalora la mia tesi. Sarò forse all’antica ma le squadre con una retroguardia impenetrabile mi danno l’idea di solidità. La Juventus di questa stagione invece è apparsa l’esatto contrario: una formazione fragile e in grado di perdere e di prendere gol da chiunque. È vero, Sarri è stato ingaggiato dalla dirigenza per provare a vincere la coppa dalle grandi orecchie e quindi ha rivoluzionato la squadra dal punto di vista tattico ma gli interpreti a disposizione non hanno assimilato in tutto e per tutto i suoi concetti come la marcatura a zona su palla inattiva e la difesa alta.

Miglior difesa, gli ultimi 10 anni in Italia

Dopo questo campionato in cui la prima della classe ha chiuso la stagione con 43 gol subiti ho analizzato gli ultimi dieci anni e notato che in Italia vincere uno scudetto e avere la miglior difesa è una costante. Nell’era Allegri ad esempio, la Vecchia Signora è stata sempre la formazione con la retroguardia meno battuta e in due occasioni è risultata essere anche la squadra con il miglior attacco. Straordinaria a livello difensivo la stagione 2015-16 con appena 20 gol subiti in 38 partite.

Stesso discorso anche per la Juventus di Conte che ha chiuso per tre volte su tre il campionato al primo posto e con la retroguardia meno battuta. Nella stagione 2013-14 i bianconeri hanno fatto registrare il miglior attacco (80), la miglior difesa (23) e il record di punti (102). Uscire dal contesto Juve non è semplice visti i tanti trionfi consecutivi ma anche nella stagione 2010-11 il Milan del solito Allegri si laureò campione d’Italia con soli 24 gol subiti in 38 partite giocate.

La situazione in Europa

La storia recente ci dice che per vincere in Italia bisogna avere la miglior difesa e la stessa cosa vale anche per la Bundesliga dove in otto degli ultimi dieci anni la squadra che si è aggiudicata il Meisterschale è stata anche quella con la retroguardia meno battuta.

Discorso completamente diverso in Premier League e Liga dove avere la miglior difesa non è sinonimo di successo. Nel campionato inglese solo quattro volte negli ultimi dieci anni le squadre che hanno sollevato il trofeo hanno chiuso la stagione con la retroguardia meno battuta. Stesso numero anche in Spagna. Qui però il dato sulla difesa meno perforata se lo è aggiudicato quasi sempre l’Atletico Madrid: la squadra di Simeone ci è riuscita per ben sei volte e nella stagione 2013-14 ha vinto anche LaLiga chiudendo il campionato al primo posto con 77 gol fatti, 26 gol subiti e 90 punti realizzati.

Situazione simile anche in Ligue 1. Il campionato francese 2019-20 è stato interrotto alla 28^ giornata a causa dell’emergenza coronavirus quindi non è possibile analizzare questo dato, ma nelle nove edizioni precedenti la formazione prima in classifica ha chiuso il torneo con la miglior difesa solo in cinque occasioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Post